24/12/2013

Il Peggior Natale della Mia Vita

il peggior natale della mia vita 01Paolo è uno sfortunato, impacciato, marito. Marito di Margherita, da poco sposata (vedi La Peggior Settimana della Mia Vita), ed ora incinta al non mese. Questo Natale Paolo e Margherita lo passeranno, con i genitori di lei, a casa, o, meglio, nel castello di Alberto Caccia, amico e capo del suocero e con una figlia, Benedetta, amica di Margherita ed anche lei incinta. Il problema è che Paolo è una calamita per i disastri, semplicemente non riesce ad evitarli. Non è proprio che li causa, ma loro lo tirano dentro immancabilmente. Aggiungiamo che ogni volta che Paolo apre bocca per giustificarsi peggiora le cose, aggiungiamo il padre di Paolo in visita a sorpresa, una veglia funebre che non ci dovrebbe essere, dato che non c’è il morto, ed altro ancora, ed otterremo una bella commedia moderna.

[leggi la recensione completa]

22/11/2013

Attila Flagello di Dio

attila flagello di dio 01E se questa non è una delle icone del comico-trash, non so cosa la possa essere. Attila è in realtà Ardarico, un barbaro a cui i Romani hanno portato via la bella Uraia. Sapendo della previsione dell’invasione barbarica, si cambia nome in Attila e si muove alla volta di Roma. Assurdo, astruso, demenziale. Ricco di battute che sono passate di bocca in bocca per un paio di generazioni, è diventato un simbolo di una comicità anni ’80 che ormai non esiste più.

[leggi la recensione completa]