Invictus – L’invincibile

Invictus 01Il titolo “Invictus” è ripreso dall’omonima poesia di W.E. Henley, autore ottocentesco recitato da Mandela durante i suoi estenuanti ventitre anni di carcere. Il Mandela del film è di nuovo un uomo libero e vuole ridare la libertà alla sua gente. La storia è ambientata in Sud Africa quando Nelson Mandela (interpretato da Morgan Freeman) diventa il primo presidente di colore della storia del suo paese. Il Sud Africa è appena uscito dal periodo dell’apartheid, ma la nazione è ancora divisa dall’odio tra i bianchi afrikaner e i neri. Mandela ha allora una geniale intuizione: solo lo sport può saldare questa insanabile frattura perché parla una lingua che tutti comprendono. In vista della Coppa del Mondo di rugby del 1995, entra in contatto con il capitano della squadra  Nazionale degli Springboks (Nazionale di rugby Sudafricana) Francois Pienaar (interpretato da Matt Damon) e, tramite successivi eventi, il 24 giugno 1995 la squadra arriva a vincere inaspettatamente la finale contro gli irraggiungibili All Blacks. Questa vittoria rappresenta il simbolo di una rinata conciliazione tra neri e bianchi.


- Se io non so cambiare quando le circostanze lo impongono come posso chiedere agli altri di cambiare?

Il film, diretto da Clint Eastwood nel 2008 (uscito nelle sale nel 2009), ha una struttura solida e lineare, in cui traspare la sincera ammirazione del regista verso la figura di Nelson Mandela. Sicuramente bisogna attribuire un giudizio positivo su un artista poliedrico (attore, regista, produttore) in costante evoluzione come Clint Eastwood. Ha saputo dimostrare in diversi film come sia possibile, attraverso una visione illuminata della realtà, poter conciliare gli opposti. Lo abbiamo notato in “Flags of our Fathers”, in “Gran Torino” e in modo ancora più immediato lo notiamo in questo film. Il regista è in grado di  stupirci e ad emozionarci nel raccontarci questo evento storico, che ha permesso al Sud Africa di dimostrare la grandezza della “Rainbow Nation”. Le magistrali interpretazioni di Morgan Freeman e di Matt Damon sono valse due nomination all’Oscar, rispettivamente come Miglior attore protagonista e Miglior attore non protagonista.

Titolo Originale: Invictus
Durata: 2 ore e 13 minuti

Lascia una risposta