Tre Film a Caso

Stasera mi sento fortunato, quindi scelgo a caso. Ho deciso che guarderò uno di questi tre:

Nella Valle di Elah

nella valle di elahTratto da una storia vera, con un cast di tutto rispetto, Tommy Lee Jones, Charlize Theron, Susan Sarandon e James Franco, non poteva non uscire un film interessante. Hank Deerfield è un padre, ex poliziotto militare, il cui figlio Mike risulta assente dalla base militare e potrebbe aver disertato. Incontra parecchi problemi nelle sue indagini sia a causa del corpo militare, sia della polizia locale. Solo una detective, Emily Sanders, lo aiuta. Le loro ricerche portano al ritrovamento del corpo di Mike, ucciso in libera uscita con 42 coltellate. Riavvolge quindi la storia del figlio per cercare di capire cosa gli è successo, trovando cose che non avrebbe sospettato, ne desiderato.

[Leggi la recensione completa]

Il Peggior Natale della Mia Vita

il peggior natale della mia vita 01Paolo è uno sfortunato, impacciato, marito. Marito di Margherita, da poco sposata (vedi La Peggior Settimana della Mia Vita), ed ora incinta al non mese. Questo Natale Paolo e Margherita lo passeranno, con i genitori di lei, a casa, o, meglio, nel castello di Alberto Caccia, amico e capo del suocero e con una figlia, Benedetta, amica di Margherita ed anche lei incinta. Il problema è che Paolo è una calamita per i disastri, semplicemente non riesce ad evitarli. Non è proprio che li causa, ma loro lo tirano dentro immancabilmente. Aggiungiamo che ogni volta che Paolo apre bocca per giustificarsi peggiora le cose, aggiungiamo il padre di Paolo in visita a sorpresa, una veglia funebre che non ci dovrebbe essere, dato che non c’è il morto, ed altro ancora, ed otterremo una bella commedia moderna.

[Leggi la recensione completa]

Apocalypto

Apocalypto 04Una grande civiltà viene conquistata dall’esterno solo quando si è distrutta dall’interno.’ Il film inizia con questa frase, usa dal regista, Mel Gibson, per narrare i fatti che hanno portato i Maya quasi all’auto-distruzione, cosa che ha reso facile la successiva sconfitta quando invasi dai conquistadores. Raccontata nello stile di Gibson, che si basa poco sui fatti storici ma preferisce infiorettare, ed esagerare, il racconto, offrendo un film violento, duro, di quelli che si ricordano anche per le scene macabre e realistiche. E, ovviamente, per l’epicità. La storia narra di Zampa di Giaguaro, un giovane Maya che viene catturato da una tribù più forte e che dovrebbe essere sacrificato al Dio Sole, ma riesce a scappare e a tornare dalla sua famiglia. Primordiale.

[Leggi la recensione completa]