Tre Film a Caso

Stasera mi sento fortunato, quindi scelgo a caso. Ho deciso che guarderò uno di questi tre:

Cinderella Man – Una ragione per lottare

Cinderella Man 02Anche questo film è basato su una storia vera, quella del pugile James Braddock, non particolarmente famoso. Dopo una serie di vittorie abbastanza importanti sparisce dalla scena. Ritorna a combattere ai tempi della Grande Depressione per sfamare la propria famiglia. Alla domanda di un giornalista, che gli chiede per cosa combattesse, lui rispose ‘Per il latte.’. Ritorna e vince, vince, fino ad arrivare a combattere per il titolo di Campione del Mondo dei pesi massimi, contro un pugile pericoloso che aveva già ucciso due persone sul ring. Un bel film con un ottimo cast, in particolare Russel Crowe e Paul Giamatti, che sono stati in nomination per molti premi.

[Leggi la recensione completa]

Il Buono, il Brutto e il Cattivo

Il Buono, il Brutto e il Cattivo 03Il Brutto è un bandito messicano, che fa aumentare costantemente la sua taglia. Il Cattivo è un sicario, al soldo di chi paga e con un particolare senso del dovere. Il Buono è una specie di cacciatore di taglie ma particolare, con una vena gentile. Tre improbabili personaggi, le cui strade si incontrano in vari modi ai tempi della Guerra Civile Americana nel Nuovo Messico. Alla fine tutto ruota attorno ad un tesoro seppellito in un cimitero, in una particolare tomba. Semplicemente imperdibile.

[Leggi la recensione completa]

Monsters & Co

monsters & co 03Viviamo in una città, Mostropoli, abitata da mostri. Ma come tutti noi, la città ha bisogno di energia. E come procurarsela? Entrando, attraverso delle porte speciali, nel mondo degli umani. Queste porte conducono direttamente nella stanza di alcuni bambini, che vengono spaventati perché le urla di terrore sprigionano una grande quantità di energia, che i nostri raccolgono ed immagazzinano. In realtà sono i mostri che hanno paura dei bambini umani, li credono mortali ed infetti. Sullivan e Mike sono la coppia di mostri migliore nello spaventare i bambini, e grandi amici anche fuori dal lavoro. Le porte vengono riposte in un magazzino immenso ogni notte, ma una sera una di queste rimane fuori. Sullivan controlla per verificare che non ci sia nessun mostro intrappolato aldilà, ma tutto quello che fa è portare a Mostropoli una bambina umana, chiamata da loro Boo. I due amici scoprono così che non è ‘mostruosa’ o pericolosa, e decidono di nasconderla per non farla trovare agli altri, fino a quando non riusciranno a ritrovare la porta per farla tornare a casa. Mostruosamente divertente.

[Leggi la recensione completa]