Ti potrebbero piacere…

Italiano Medio

Opera prima di Maccio Capatonda, nome d’arte di Marcello Macchia, comico italiano noto al grande pubblico per i suoi sketch assurdi, è la storia di Giulio Verme, un quarantenne vegano, ambientalista e animalista in piena crisi esistenziale, dovuta all’incapacità di vivere assieme ai suoi menefreghisti concittadini, preoccupati solo del risultato della partita o del vincitore del reality show del momento. Un incontro fortuito lo porterà verso un percorso potenzialmente distruttivo e alienante, ma che alla fine gli permetterà di comprendere le motivazioni e le passioni delle persone che gli gravitano attorno, spingendolo a domandarsi se vale la pena continuare le sue battaglie o uniformarsi a tutti gli altri.

[Leggi la recensione completa]

Django Unchained

Django Unchained 02Texas, poco prima della Guerra Civile. Django è uno schiavo, che viene comprato, e liberato, dal tedesco Dr. Schultz. Quest’ultimo è un cacciatore di taglie ed ha bisogno di Django per riconoscere tre fuorilegge. Si viene a sapere che quei tre sono proprio quelli che hanno frustato la moglie di Django, anche lei schiava, che è stata venduta separatamente da Django. I due cacciatori di taglie, con uno stratagemma, si presentano nella piantagione in cui lavorano, sotto falso nome, i tre ricercati. Django interviene proprio mentre due di questi stanno per frustare un’altra schiava, e li uccide senza pietà. Il terzo viene invece freddato da lontano dal Dr. Schultz. Il viaggio prosegue, ed i due diventano amici. Il dottore, dopo aver saputo della storia di Django, decide di aiutarlo a cercare la moglie.

[Leggi la recensione completa]

Ritorno al Futuro Parte II

Ritorno al futuro 2 03Doc è tornato, tornato dal futuro. Porta con se Martin e Jennifer, su una DeLorean modificata per volare, perché nel futuro, nel 2015, il loro figlio si metterà nei guai. Martin, che è identico al futuro figlio, deve sistemare la situazione. Il problema è che il Biff del futuro, ormai vecchio, scopre la DeLorean ed il viaggio nel tempo, e torna nella Hill Valley del 1955 per dare al giovane se stesso il Grande Almanacco Sportivo, con tutti i risultati su cui Biff può scommettere per racimolare una fortuna. Martin e Doc ritornano nel 1985, ma questo è un 1985 alternativo, dove Biff ha creato un impero fatto di scommesse, violenza e truffe. E dove ha sposato Loraine dopo aver ucciso il padre di Martin, George. Martin e Doc tornano così ancora più indietro nel tempo, nel 1955, per impedire a Biff di utilizzare l’Almanacco.

[Leggi la recensione completa]

Trainspotting

Trainspotting 01Mark è un tossico. Ha un gruppo di amici. E sono tossici. E sono dei bastardi irriverenti, ladri, lerci ed ogni altro epiteto che si possa trovare. Ma prima di tutto sono drogati, il loro interesse principale è trovare i soldi per procurarsi qualsiasi cosa che possa essere sparata in vena. La storia segue una parabola discendente raccontando le storie dei vari membri del gruppo, con i loro problemi, i loro guai, anche con la legge, e la loro inadeguatezza alla società. Tra furti, risse, tribunali, edifici abbandonati, funerali e tante siringhe la vita di ognuno prende una piega diversa.

[Leggi la recensione completa]

Cars – Motori Ruggenti

cars motori ruggenti 05Saetta McQueen è una macchina da corsa. E’ la rivelazione della ultima Piston Cup, il terzo incomodo fra il campione alla sua ultima gara e l’eterno secondo. L’ultima gara finisci in perfetta parità, quindi, la settimana successiva, si terrà una finalissima per decidere il vincitore. Purtroppo, durante il viaggio per andare nella città della gara Saetta di ‘perde’ per strada, finendo in un paesino sulla Route 66, Radiator Springs. Avendo infranto i limiti di velocità viene arrestato dallo sceriffo e condannato a rifare il manto stradale da lui stesso rovinato. In questa città incontra dei personaggi per lui fondamentali, per un cambiamento nel carattere e nel modo di vedere il mondo, fra cui Carl Attrezzi, per gli amici Cricchetto, Sally, una bella Porche 911, e Doc Hudson, il giudice della città, che nasconde un segreto. Motori Ruggenti!

[Leggi la recensione completa]

Alice in Wonderland

alice in wonderland 05Troviamo la nostra Alice cresciuta, senza alcun ricordo di quello che le è accaduto quand’era bambina, ma con qualcosa che ancora le ritorna in sogno. Durante una festa che è in realtà un espediente perché le si possa fare una proposta di matrimonio davanti a centinaia di invitati, Alice lascia lo spasimante in attesa della risposta scappando per inseguire un coniglio bianco. Alice si ritrova, nuovamente, nel Paese delle Meraviglie, il osto che aveva sempre sognato e nel quale, scopre, esiste una profezia in cui Alice, con l’aiuto del Cappellaio Matto e delle altre strane creature di questo Paese, sarebbe riuscita a sconfiggere una creatura malvagia e a liberare così il Paese delle Meraviglie dal giogo della Regina Rossa. Meravigliatevi.

[Leggi la recensione completa]

Il Buono, il Brutto e il Cattivo

Il Buono, il Brutto e il Cattivo 03Il Brutto è un bandito messicano, che fa aumentare costantemente la sua taglia. Il Cattivo è un sicario, al soldo di chi paga e con un particolare senso del dovere. Il Buono è una specie di cacciatore di taglie ma particolare, con una vena gentile. Tre improbabili personaggi, le cui strade si incontrano in vari modi ai tempi della Guerra Civile Americana nel Nuovo Messico. Alla fine tutto ruota attorno ad un tesoro seppellito in un cimitero, in una particolare tomba. Semplicemente imperdibile.

[Leggi la recensione completa]

I sogni segreti di Walter Mitty

I sogni segreti di Walter Mitty 01Il film, diretto e interpretato da Ben Stiller nel 2013, è il remake del film Sogni proibiti del 1947, basato sul racconto The Secret Life of Walter Mitty (scritto da Thurber nel 1939). Il protagonista della storia è Walter Mitty, archivista di negativi per Life, celebre rivista fotografica americana. Le fotografie costituiscono l’input fondamentale che dà origine ai sogni di Walter. Quando i suoi occhi si posano su una foto, la sua mente comincia a viaggiare, l’immagine che ha di fronte diventa il mezzo di trasporto dei suoi sogni ad occhi aperti. E’ proprio questo percorso, tra reale e immaginato, che porta Walter alla riconquista di una dimensione vera di vita: non sono ammessi intermediari tecnologici, la dimensione autentica dell’uomo risiede nelle esperienze realmente vissute, nei rapporti umani reali e immediati.

[Leggi la recensione completa]

Monsters & Co

monsters & co 03Viviamo in una città, Mostropoli, abitata da mostri. Ma come tutti noi, la città ha bisogno di energia. E come procurarsela? Entrando, attraverso delle porte speciali, nel mondo degli umani. Queste porte conducono direttamente nella stanza di alcuni bambini, che vengono spaventati perché le urla di terrore sprigionano una grande quantità di energia, che i nostri raccolgono ed immagazzinano. In realtà sono i mostri che hanno paura dei bambini umani, li credono mortali ed infetti. Sullivan e Mike sono la coppia di mostri migliore nello spaventare i bambini, e grandi amici anche fuori dal lavoro. Le porte vengono riposte in un magazzino immenso ogni notte, ma una sera una di queste rimane fuori. Sullivan controlla per verificare che non ci sia nessun mostro intrappolato aldilà, ma tutto quello che fa è portare a Mostropoli una bambina umana, chiamata da loro Boo. I due amici scoprono così che non è ‘mostruosa’ o pericolosa, e decidono di nasconderla per non farla trovare agli altri, fino a quando non riusciranno a ritrovare la porta per farla tornare a casa. Mostruosamente divertente.

[Leggi la recensione completa]

Il Peggior Natale della Mia Vita

il peggior natale della mia vita 01Paolo è uno sfortunato, impacciato, marito. Marito di Margherita, da poco sposata (vedi La Peggior Settimana della Mia Vita), ed ora incinta al non mese. Questo Natale Paolo e Margherita lo passeranno, con i genitori di lei, a casa, o, meglio, nel castello di Alberto Caccia, amico e capo del suocero e con una figlia, Benedetta, amica di Margherita ed anche lei incinta. Il problema è che Paolo è una calamita per i disastri, semplicemente non riesce ad evitarli. Non è proprio che li causa, ma loro lo tirano dentro immancabilmente. Aggiungiamo che ogni volta che Paolo apre bocca per giustificarsi peggiora le cose, aggiungiamo il padre di Paolo in visita a sorpresa, una veglia funebre che non ci dovrebbe essere, dato che non c’è il morto, ed altro ancora, ed otterremo una bella commedia moderna.

[Leggi la recensione completa]