Ti potrebbero piacere…

Hostel

Hostel 01Due ragazzi americani sono in vacanza in europa con il treno. Incontrano un islandese, Oli, con cui fanno gruppo e vanno ad Amsterdam. Da qui passano in Slovachia, dove alloggiano in un ostello vicino a Bratislava, famoso per essere frequentato da belle ragazze disponibili. Le voci sono vere, tanto che devono dividere la stanza con due belle e disinibite fanciulle. Dopo la prima notte si accorgono che Oli è sparito, all’ostello dicono che ha pagato e se ne è andato. Da qui la storia prende tutta un’altra piega. Uno dei due cade vittima di un gruppo che rapisce persone per farle torturare ed uccidere da ricchi annoiati che cercano adrenalina. L’altro scopre che, all’interno di una vecchia fabbrica abbandonata, il suo amico è stato seviziato ed ucciso. Lui ora dovrà sfuggire alla solita sorte.

[Leggi la recensione completa]

I sogni segreti di Walter Mitty

I sogni segreti di Walter Mitty 01Il film, diretto e interpretato da Ben Stiller nel 2013, è il remake del film Sogni proibiti del 1947, basato sul racconto The Secret Life of Walter Mitty (scritto da Thurber nel 1939). Il protagonista della storia è Walter Mitty, archivista di negativi per Life, celebre rivista fotografica americana. Le fotografie costituiscono l’input fondamentale che dà origine ai sogni di Walter. Quando i suoi occhi si posano su una foto, la sua mente comincia a viaggiare, l’immagine che ha di fronte diventa il mezzo di trasporto dei suoi sogni ad occhi aperti. E’ proprio questo percorso, tra reale e immaginato, che porta Walter alla riconquista di una dimensione vera di vita: non sono ammessi intermediari tecnologici, la dimensione autentica dell’uomo risiede nelle esperienze realmente vissute, nei rapporti umani reali e immediati.

[Leggi la recensione completa]

Django Unchained

Django Unchained 02Texas, poco prima della Guerra Civile. Django è uno schiavo, che viene comprato, e liberato, dal tedesco Dr. Schultz. Quest’ultimo è un cacciatore di taglie ed ha bisogno di Django per riconoscere tre fuorilegge. Si viene a sapere che quei tre sono proprio quelli che hanno frustato la moglie di Django, anche lei schiava, che è stata venduta separatamente da Django. I due cacciatori di taglie, con uno stratagemma, si presentano nella piantagione in cui lavorano, sotto falso nome, i tre ricercati. Django interviene proprio mentre due di questi stanno per frustare un’altra schiava, e li uccide senza pietà. Il terzo viene invece freddato da lontano dal Dr. Schultz. Il viaggio prosegue, ed i due diventano amici. Il dottore, dopo aver saputo della storia di Django, decide di aiutarlo a cercare la moglie.

[Leggi la recensione completa]

Cars – Motori Ruggenti

cars motori ruggenti 05Saetta McQueen è una macchina da corsa. E’ la rivelazione della ultima Piston Cup, il terzo incomodo fra il campione alla sua ultima gara e l’eterno secondo. L’ultima gara finisci in perfetta parità, quindi, la settimana successiva, si terrà una finalissima per decidere il vincitore. Purtroppo, durante il viaggio per andare nella città della gara Saetta di ‘perde’ per strada, finendo in un paesino sulla Route 66, Radiator Springs. Avendo infranto i limiti di velocità viene arrestato dallo sceriffo e condannato a rifare il manto stradale da lui stesso rovinato. In questa città incontra dei personaggi per lui fondamentali, per un cambiamento nel carattere e nel modo di vedere il mondo, fra cui Carl Attrezzi, per gli amici Cricchetto, Sally, una bella Porche 911, e Doc Hudson, il giudice della città, che nasconde un segreto. Motori Ruggenti!

[Leggi la recensione completa]

The Hurt Locker

The Hurt Locker 01William James è un uomo senza paura. Caposquadra artificiere dell’esercito americano in Iraq, ha un curriculum incredibile, e sembra che non possa provare paura. Il film è tutto incentrato sul gruppo di artificieri, di stanza in Iraq, che vivono ogni giorno a contatto con bombe ed attentatori, ma anche logorati dai lunghi turni lontani da casa e dallo stress di questo lavoro pericolosissimo. Fra operazioni di sminatura, riposo, tensioni nella squadra e la guerriglia che continua, il film è lineare ma mette ansia, e ci si ritrova a contare i giorni alla fine del turno.

[Leggi la recensione completa]

Il Silenzio degli Innocenti

il silenzio degli innocenti 04C’è un serial killer in città, ed è molto bravo a non farsi prendere. Il dirigente dell’FBI Jack Crawford incarica Clarice Starling, una recluta molto promettente, di prendere contatti con il Dott. Hannibal Lecter, che è detenuto in manicomio, in regime strettissimo, da anni. Questo perché Lecter è un serial killer a sua volta, ma dei più spietati ed intelligenti mai stati in circolazione. Grazie ad una serie di incontri con Lecter, in cui lei viene praticamente psicanalizzata, Clarice riesce a scoprire sempre più informazioni su killer, Buffalo Bill, e riesce a coordinare le indagini che lo localizzano. Nel frattempo il Dott. Lecter è riuscito ad ottenere un regime di maggiore libertà. Da guardare finché gli agnelli non avranno smesso di piangere.

[Leggi la recensione completa]

Apocalypto

Apocalypto 04Una grande civiltà viene conquistata dall’esterno solo quando si è distrutta dall’interno.’ Il film inizia con questa frase, usa dal regista, Mel Gibson, per narrare i fatti che hanno portato i Maya quasi all’auto-distruzione, cosa che ha reso facile la successiva sconfitta quando invasi dai conquistadores. Raccontata nello stile di Gibson, che si basa poco sui fatti storici ma preferisce infiorettare, ed esagerare, il racconto, offrendo un film violento, duro, di quelli che si ricordano anche per le scene macabre e realistiche. E, ovviamente, per l’epicità. La storia narra di Zampa di Giaguaro, un giovane Maya che viene catturato da una tribù più forte e che dovrebbe essere sacrificato al Dio Sole, ma riesce a scappare e a tornare dalla sua famiglia. Primordiale.

[Leggi la recensione completa]

Robin Hood: Principe dei Ladri

Robin Hood - Principe dei ladri 03Un magistrale Kevin Costner per un film di azione, divertimento e buoni sentimenti. Forse il miglior film sul personaggio, fin troppo sfruttato, di Robin Hood. Con Morgan Freeman, Mary Elizabeth Mastrantonio, Christian Slater e il bel cameo di Sean Connery il film aveva tutto il cast necessario. Ed il regista ha saputo rendere bene, senza andare ad invischiarsi in confronti con altre produzione, un personaggio che è leggenda. Il film è ricco di duelli, quasi al livello di quelli di Errol Flynn, momenti divertenti, sfide e peripezie. Ed i buoni sentimenti, con Robin Hood, non possono mancare. Le gag con lo sceriffo sono le migliori, e fanno ritornare alla mente il Robin Hood della Disney.

[Leggi la recensione completa]

Una Notte da Leoni 2

Una Notte da Leoni 2 03Pensate che sia veramente strano per un gruppo di amici svegliarsi e non ricordare niente delle ultime 12 ore? Pensate che sia impossibile che succeda due volte? Ricredetevi. Dopo due anni dall’avventura a Las Vegas i quattro, Alan, Phil, Doug e Stu sono a Bangkok, Thailandia, per il matrimonio di quest’ultimo. Il giorno dopo si svegliano in un motel, con Alan rasato a zero, Stu con un tatuaggio in faccia e di Teddy, il fratello diciassettenne della sposa, si trova solo un dito. Da qui parte un altro caleidoscopio di situazioni assurde ma divertenti mentre il gruppo cerca di ripercorrere la notte scorsa tappando i buchi di memoria e cercando disperatamente Teddy, sperando che non sia morto dissanguato.

[Leggi la recensione completa]

Italiano Medio

Opera prima di Maccio Capatonda, nome d’arte di Marcello Macchia, comico italiano noto al grande pubblico per i suoi sketch assurdi, è la storia di Giulio Verme, un quarantenne vegano, ambientalista e animalista in piena crisi esistenziale, dovuta all’incapacità di vivere assieme ai suoi menefreghisti concittadini, preoccupati solo del risultato della partita o del vincitore del reality show del momento. Un incontro fortuito lo porterà verso un percorso potenzialmente distruttivo e alienante, ma che alla fine gli permetterà di comprendere le motivazioni e le passioni delle persone che gli gravitano attorno, spingendolo a domandarsi se vale la pena continuare le sue battaglie o uniformarsi a tutti gli altri.

[Leggi la recensione completa]